Attualità

La carica di Mastella contro l’autonomia differenziata

Il primo cittadino di Benevento ripropone il Molisannio: una nuova Regione che si estenderebbe dal Molise al Sannio per ostacolare l'autonomia differenziata.

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella ha riproposto l’idea del Molisannio come soluzione che possa contrastare gli effetti negativi dell’autonomia differenziata.

Secondo il primo cittadino, il Molisannio potrebbe essere una nuova Regione che comprende il Sannio (zona geografica campana) e il Molise. Mastella ha infatti lanciato un messaggio ai sindaci di Campobasso, Isernia e Termoli e ai presidenti delle Province di Campobasso e Isernia per invitarli a riattivare forme di dialogo istituzionale per la costituzione di questa nuova aggregazione.

Negli ultimi tempi è anche attiva una petizione per l’annessione della provincia d’Isernia alla Regione Abruzzo, ovviamente il sindaco di Benevento reputa che questa soluzione non sia realmente efficace, poiché il capoluogo del Molise “resterebbe una mera appendice, un’orlatura geografica abruzzese tanto per motivi demografici, quanto per la scala delle dimensioni territoriali“. Per Mastella però l’aspetto positivo della proposta è che potrebbe concretizzarsi, quindi, una scissione per una nuova unione, sottolineando che la liaison istituzionale tra il Sannio e il Molise è un tema che risale agli anni ’70.

Il primo cittadino ha inoltre affermato:

È evidente che la riforma dell’Autonomia differenziata, che è all’esame del Parlamento, alimenti perplessità e timori nella cittadinanza per il rischio reale che le aree interne paghino ancora il prezzo più salato e restino invischiate in una contesa impari che le vedrebbe probabilmente ulteriormente mortificate.

Articoli correlati

Controlla anche
Close
Back to top button